Lungo l’alta via di Cisles

E’ da un bel pò che volevo fare un’escursione all’alta via di Cisles. Avendo amici in un splendido hotel a Selva di Gardena ho preso l’opportunità di fare proprio questo. Sono andata insieme ai miei amici.
Odles y Stevia da Col Raiser

Siamo partiti da Santa Cristina in Val Gardena prendendo la cabinovia per salire a Col Raiser a oltre 2.000 metri di altitudine. Da qui abbiamo preso il sentiero con le indicazioni verso la Panascharte. Arrivando qui abbiamo preso il sentiero numero 1 che ci doveva portare alla trattoria Troierhütte. Abbiamo passato anche un laghetto di nome Lech da Iman – un nome strano per me che Iman pare un nome feminile dell’Africa. Lech significa solo lago in ladino. Continua a leggere Lungo l’alta via di Cisles

La transumanza in Alta Badia

L’Alta Badia è come molte regioni dell’Alto Adige il posto delle tante esperienze diverse. E io ho vissuto un’esperienza davvero particolare che non si ha ogni giorno. Ho assistito alla transumanza del bestiame in una malga.

La transumanza si presenta ogni anno. E’ uno spettacolo che si deve vivere, indimenticabile e davvero spettacolare. Campanacci che suonano, mucche con delle ghirlande di fiori intorno al collo e sul viso, pastori e contadini in costumi tradizionali, grandi e piccini. E’ la festa del ritorno del bestiame nelle loro stalle dopo un’estate intera nei pascoli alti in montagna, in (quasi) completa libertà, mangiando solo quello che la natura li offre. Mucche, pecore e capre marciano spesso anche lunghi sentieri, avvolte per giorni, per arrivare alla destinazione sugli alpeggi in quota. Continua a leggere La transumanza in Alta Badia

Una giornata al Lago di Tenno

Le giornate sono calde, splendide ma affose in città quindi si va a fare i bagni. E li preferisco in laghi naturali invece delle piscine artificiali. Io sono andata al Lgo di Tenno nelle vicinanze del Lago di Garda dove sono stata poco fa a fare un’escursione panoramica mozzafiato.
Lago di Tenno vista sul lago
Anni fa sono già stata al lago di Tenno quando visitavo degli amici ad Arco e facendo un’escursione in macchina ci siamo passati senza sostare. Questa volta volevo fare proprio i bagni in questo gioiello azzurro. Perchè cosi lo tenevo in memoria. Continua a leggere Una giornata al Lago di Tenno

Il lago di Fedaia e il Viel del Pan

Un’escursione al fresco, dove trovo non solo acqua ma anche la natura più splendida. Ai piedi della Marmolada passo un pomeriggio sul Viel del Pan di Canazei esplorando uno dei più bei sentieri delle Dolomiti.
Lago di Fedaia from Viel dal pan
La mia escursione ho iniziato a Canazei dove lascio la macchina e prendo la cabinovia Belvedere per arrivare a Pecol. Invece di prendere la seguente funivia per il Col de Ross proseguo a piedi. Veder le marmotte su questo altopiano che mi osservano ma non si allarmano troppo. Sentono sicuramente il mio cuore buono *lol *
La salita va parallelo alla pista downhill bike. Guardando penso che sarebbe quasi quasi un giorno opportuno di fare una gita in bici.. downhill chiaramente! Ma per adesso mi godo il panorama sul gruppo della Sella e del Sassolungo. La salita è abbastanza ripida e penso che menomale non fa troppo caldo qui in alto. Continua a leggere Il lago di Fedaia e il Viel del Pan

Sotto il sole del Lago di Lases

Nella Valle di Cembra ci sta un bellissimo laghetto di nome Lago di Lases. Qui questa volta ho passato una giornata intera tra trekking e bagni.
Lago di Lases 1
Proprio nel cuore della valle si trova il comune di Lona-Lases. Il lago poi non è tanto piccolo. Ha ben 110.000 mq e una bella profondità che arriva a 30 m al massimo. E’ un lago ideale per la pesca perchè ricco di pesci ma con le sue sponde verdi anche perfetto per fare dei bagni. Ci sta una spiaggetta dove hanno messo la sabbia per dare un senso di spiaggia. Ideale per famglie con bambini. Continua a leggere Sotto il sole del Lago di Lases

Yoga & escursione a Monticolo – Il breathwalking

Locherer-Bildstöckl 5Tramite una buona conoscente la mia amica Sara ha avuto la possibilità di partecipare a una camminata di Yoga. E poteva anche portare un’amica, in questo caso me. Abbiamo fatto la camminata che venne organizzata dal Centro Tau al Bosco di Monticolo. Continua a leggere Yoga & escursione a Monticolo – Il breathwalking

Sul monte Stivo sopra il lago di Garda

Sopra il lago di Garda un panorama splendido. Amici miei mi volevano far scoprire un lato nuovo del Lago di Garda.

Ho degli amici che vivono nelle vicinanze del lago di Garda e che sono andata a trovare un weekend. Con loro sono andata a fare un’escursione sul monte Stivo dove mi promettevano potevo vedere un panorama mozzafiato dalle Dolomiti e il lago.
Il nostro punto di partenza erano i prati di Basso Bordala in Val di Gresta. La salita sul monte non è prorpio la passeggiata facile che si fa senza pensare. Ripide salite, tutte curve sono quello che sono adatti a un escursionista in buone condizioni. Arrivando alla cresta si vede che separa la Valle dell’Adige da quella del Sarca (fiume che scende al lago di Garda).
Continuando si arriva al rifugio Marchetti. Da qui non è più lontano la cima del monte Stivo. I panorami sono una meraviglia, incantevoli, mozzafiato. Davvero un’esperienza grandiosa. Vedo dal lago fino alle Dolomiti.
Da qui si scende sul versante opposto fino a quando non si arrivi a Sant’Antonio. Adesso si passa tra boschi di abeti rossi e faggi, fitti, ombrosi, rinfrescanti ma lo stesso misteriosi, avvolgenti e rilassanti. Dopo un bel po’ arriviamo al punto di partenza alla mia sorpresa. Continua a leggere Sul monte Stivo sopra il lago di Garda

Il vecchio borgo di Rango e le palafitte

Questa primavera ho visitato uno dei borghi più belli d’Italia: il borgo di Rango.
Rango-Panorama
In dialetto trentino si chiama Ranch e si trova nel comune di Bleggio Superiore. La sua caratteristica è l’architettura. Le case sono costruite l’una accanto all’altra, collegate tramite portici, cortili interni e androni. Sembra più un paese fortificato – che forse era una volta proprio pensato come tale.
Anticamente si trovava sulla via imperiale tra il lago di Garda e la Val di Sole. Sembra che solo nel tardo 19esimo secolo ha subito dei danni distruttivi grazie ad alcuni incendi. Il paese oggi è anche famoso per i suoi mercatini di natale che si svolgono tra i portici, cortili e vicoli del paese.
Rango è più tipico non si può per l’architettura rurale del Trentino. Case in pietra con balconi e portici in legno. I tetti sono abbastanza bassi e quindi devono essere anche abbastanza forti per reggere la neve invernale. Perchè nevica durante l’inverno! Fiori messi per decorazione sui balconi che mi ricordano una vacaza in Baviera di Germania.
Un cielo azzuro quando io visito il luogo, che però tra i vicoli e portici quasi sparisce. D’estate sarà bello fresco tra le case, d’inverno ben protetto dai venti gelidi. Qui ci sta un silenzio, una quiete che quasi nella nostra vita quotidiana non si trova proprio più. Continua a leggere Il vecchio borgo di Rango e le palafitte